Maria Margherita Caiani

Maria Margherita Caiani - ISTITUTO MINIME SUORE S.CUORE

Suor Maria Margherita Caiani, al secolo Maria Anna Rosa Caiani (Poggio a Caiano, 2 novembre 1863 - Firenze 8 agosto 1921), è stata una religiosa italiana, fondatrice dellacongregazione delle Minime Suore del Sacro Cuore. Il 23 aprile 1989 è stata proclamata beata a Roma da Papa Giovanni Paolo II. 

Maria Anna Rosa Caiani, nacque il 2 novembre 1863 a Poggio a Caiano da Jacopo, fabbro e fontaniere nella villa medicea e da Luisa Fortini. Terza di cinque fratelli, Marianna (così veniva chiamata in famiglia) venne battezzata a Bonistallo nella Chiesa di Santa Maria Assunta a Bonistallo ed ebbe la possibilità di crescere in una famiglia serena e pervasa da una grande fede, anche se ebbe presto modo di conoscere le sofferenze della vita.

 

Il fratello più piccolo, Gustavo, rimase infermo per sette anni in seguito alla frattura di un'anca e fu proprio Marianna a consolarlo, accudirlo e curarlo fino alla morte che avvenne quando Gustavo aveva solo 11 anni. Marianna, allora sedicenne, da quel momento iniziò a occuparsi e ad aiutare i malati del paese, spinta da un'umiltà e da una luce interiore sempre crescente. Qualche anno dopo la famiglia Caiani fu colpita da un'altra tragedia: la morte improvvisa di papà Jacopo che spinse Marianna a dover aiutare il fratello Osea in una bottega di tabacchi. Appena sei anni dopo morì anche mamma Luisa e Marianna si ritrovò sola perché i fratelli erano già tutti sposati.

Proprio in questa improvvisa solitudine, Marianna trovò la sua vocazione e iniziò quel lungo cammino che la portò a donarsi completamente a Dio e agli altri. Dopo la prima esperienza nel Monastero delle Benedettine di Pistoia, Marianna scoprì di non essere fatta per la clausura e che il suo posto era in mezzo alla gente tra i più piccoli, tra gli umili, tra coloro che avevano bisogno. Fu così che tornò a casa, a Poggio a Caiano, dove con altre compagne iniziarono una vita comune: disponevano solo di una piccola stanza che adibirono a scuola per i bambini del paese. Il 15 dicembre del 1902 le ragazze che seguirono Marianna erano già cinque e insieme decisero di vestire l'abito religioso. Da allora Marianna divenne Suor Maria Margherita del Sacro Cuore e fondò l'Istituto delle Minime Suore del Sacro Cuore.

Madre Caiani morì a 58 anni, l'8 agosto del 1921 a Firenze nel Convento dei Cappuccini di Montughi, ma il suo ricordo e i suoi insegnamenti vivono ancora oggi a Poggio e dovunque sia arrivato il seme della sua vocazione.

 

L'Istituto delle Minime Suore del Sacro Cuore

L'Istituto delle Minime Suore del Sacro Cuore fu chiamato a svolgere il suo servizio anche nei dintorni e ampliò sempre di più il suo raggio d'azione come negli ospedali militari, a Milano, a Firenze e in varie altre parti d'Italia. Alla sua morte Madre Maria Margherita Caiani lasciò 13 case filiali e 124 religiose. Da allora lo sviluppo dell'Istituito, è proseguito sempre più e ha superato anche i confini nazionali raggiungendo paesi come Egitto, Israele, Brasile e Sri Lanka, dove svolge opera missionaria. La Casa Madre dell'Istituto sorge al centro di Poggio a Caiano, di fronte alla villa medicea. Nel 2002 ha festeggiato i 100 anni dalla fondazione.

 

La Beatificazione

Madre Maria Margherita Caiani è stata proclamata Beata il 23 aprile 1989 da Papa Giovanni Paolo II dopo la chiusura favorevole dei processi che constatarono l'avvenuto miracolo per sua intercessione.

 

INFORMATIVA - Art. 13 del Regolamento UE 2016/6 79 – Art. 13 del D.Lgs. 196/03

 In applicazione del Regolamento UE 2016/679 e del D. Lgs. n. 196 del 2003 relativi alla protezione dei dati personali si comunica che Il Titolare del trattamento dei dati trattati nell’ambito della Casa di Riposo “Lina Erba”, del Centro Diurno Integrato, della Residenzialità Assistita e della RSA aperta, aventi sede in Porlezza, Lungolago Matteotti 17, è l'Istituto delle Minime Suore del Sacro Cuore, con sede a Via S. Giuliano da Sangallo n. 2 – 59016 Poggio a Caiano (PO) (di seguito definito “il Titolare”).

Il Responsabile della protezione dei dati è Siges S.r.l., via G. Ferrari 21, 21047 Saranno (VA).

I dati personali vengono trattati nel pieno rispetto del Regolamento UE 679/2016 e del D. Lgs. 196/2003.

I dati forniti da Lei (di seguito definito “l’Interessato”) saranno utilizzati al solo fine di dar seguito alle sue richieste e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario a tal fine.

I dati raccolti dal sito all'interno della pagina “contatti”, previo esplicito consenso dell'interessato, saranno utilizzati esclusivamente per far fronte alle Sue richieste e non saranno utilizzati per altri fini, neanche successivamente alla Sua richiesta.

 Il trattamento dei dati avverrà, da parte di personale incaricato dal Titolare con procedure, strumenti tecnici e informatici idonei a tutelare la riservatezza e la sicurezza dei dati dell'Interessato e consiste nella loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione degli stessi comprese la combinazione di due o più delle attività suddette.

I dati saranno conservati per il tempo strettamente necessario a fornire all'Interessato i servizi richiesti e saranno in ogni caso eliminati a seguito di richiesta dell'Interessato, salvi ulteriori obblighi di conservazione previsti dalla legge. I dati dell'Interessato non saranno diffusi.

Nell'ambito della sua attività e per le finalità sopra indicate il Titolare potrà avvalersi di servizi resi da soggetti terzi che operano per conto del Titolare e secondo le sue istruzioni, quali responsabili del trattamento. Si tratta di fornitori, partner commerciali e produttivi, intermediari, consulenti tecnici e medici e altri soggetti analoghi che collaborano con la nostra organizzazione per assolvere gli impegni contrattuali con lei assunti; soggetti che forniscono un servizio strettamente e necessariamente collegato all’attività del Titolare quali consulenti fiscali, banche, spedizionieri, assicurazioni, enti pubblici e privati, anche relativamente a ispezioni o verifiche; soggetti che possono accedere ai dati in forza di disposizioni di legge.

I dati potranno essere altresì comunicati a tutti quei soggetti autorizzati per legge alla loro raccolta (es. aziende provinciale per i servizi sanitari, amministrazione finanziaria ecc.).

L’Interessato potrà richiedere un elenco completo e aggiornato dei soggetti nominati responsabili del trattamento rivolgendosi al contatto sotto indicato.

I dati potranno essere trasferiti all’interno della Unione Europea, ove il Titolare o i suoi fornitori e collaboratori abbiano sede o abbiano i propri server. I dati non saranno trasferiti fuori dalla Unione Europea.

DIRITTI DELL’INTERESSATO:

  1. Diritto di accesso (art. 15 GDPR). Diritto dell’Interessato ad ottenere l’accesso ai propri dati e di porre reclamo all'autorità di controllo;
  2. Diritto di rettifica (art. 16 GDPR). Diritto dell’Interessato ad ottenere dal Titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano;
  3. Diritto alla cancellazione (diritto all’oblio) (art. 17 GDPR). L’Interessato ha diritto di ottenere dal Titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo;
  4.  Diritto alla limitazione di trattamento (art. 18 GDPR). Diritto dell’Interessato di ottenere una limitazione del trattamento del dato;
  5. Obbligo di notifica (art. 19 GDPR). Il Titolare del trattamento comunica a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate a norma degli artt. 16; 17; 18;
  6. Diritto alla portabilità dei dati (art. 20 GDPR). L’Interessato ha diritto di ricevere i dati personali che lo riguardano forniti al Titolare e ha il diritto di trasmettere tali dati ad altro titolare di trattamento senza impedimenti da parte del Titolare;
  7. Diritto all’opposizione (art. 21 GDPR). Diritto dell’Interessato di opporsi al trattamento dei suoi dati personali;
  8. Profilazione (art. 22 GDPR). L’Interessato ha il diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione o che incida significativamente sulla sua persona.

 

Dati di contatto del Titolare: tel. 0344.6114  e-mail lina.erba@minimessc.it

Dati di contatto del Responsabile per la protezione dei dati: tel. 02.967181 e-mail dpo1@sigesgroup.it

TRASPARENZA - CONTRIBUTI PUBBLICI

Dal 2019 scatta per gli enti del Terzo Settore l’obbligo di pubblicare ogni anno, entro il 28 febbraio, “le informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque a vantaggi economici di qualunque genere ricevuti dalle medesime pubbliche amministrazioni e dai medesimi soggetti nell’anno precedente”, come prevede la Legge 124/2017.

L'Istituto Minime Suore del Sacro Cuore, come ente associato UNEBA, ha pubblicato le dichiarazioni dei contributi pubblici sul sito web UNEBA.